Degustazioni d’eccellenza: 6 vini da provare in Veneto

Con 94mila ettari di vigneti e con 11 milioni di tonnellate dedicate a produzioni a denominazione di origine, il Veneto offre vini di grande qualità e potenzialità.
wine tasting verona experience

Con 94mila ettari di vigneti, il 40% dei quali in quota, e con 11 milioni di tonnellate dedicate a produzioni a denominazione di origine (di cui 29 Doc e 14 Docg), il Veneto è uno scrigno di vini di grande qualità e potenzialità.
In questo post ti illustriamo 6 vini da provare in Veneto famosi per la loro specialità.

1. Amarone della Valpolicella Docg

L’Amarone della Valpolicella Docg è uno degli assi del tris di grandi rossi che l’Italia vende sui mercati del mondo.
Gli altri due sono il Barolo piemontese e il Brunello toscano.
L’Amarone è un vino che nasce dall’appassimento delle uve di Corvina (prevalente), Rondinella e Molinara e oggi qualcuno ha riscoperto anche l’Oseletta, comunque vendemmiate tardivamente e poi ammostate anche a febbraio. L’affinamento si fa per almeno quattro anni in legno. E’ un procedimento di vinificazione molto tecnico che trova origine nel Recioto, il grande passito di queste terre.
Colore: rubino carico, con riflessi granata con l’invecchiamento, o viola quando l’amatone è giovane.
Profumo: regala confettura di mora, di prugna, poi sfumature di tabacco e cioccolato con lieve speziatura.
Sapore: caldo, avvolgente, tannico ma non aggressivo.
Territorio: la Valpolicella classica con appendice la zona della Valle d’Illasi.

2. Soave Doc

Il Soave Doc è uno dei vini bianchi più conosciuti e apprezzato in Italia nasce dalle colline a est di Verona: un ambiente unico già riconosciuto come paesaggio rurale storico e oggi candidato a diventare sito Unesco.
Bellissimo il castello di Soave.
Colore: giallo paglierino con riflessi smeraldini, il vino è molto brillante, quasi lucente.
Profumo: al naso offre macedonia di frutta tropicale, con sfumature di fiori gialli.
Sapore: fresco senza essere eccessivamente acido, avvolgente, prezioso il retrogusto sull’ammandorlato.
Territorio: praticamente tutta la provincia di Verona, ma con particolare zona classica attorno al comune di Soave.

3. Marzemino d’Isera Doc

Il Marzemino è un rosso che si produce nella Vallagarina e che è diventato famoso nella storia perché è citato nella cena di Don Giovanni offerto da Leporello, Lorenzo Da Ponte, librettista di Mozart, ne andava matto.
Colore: un bel rosso rubino con sfumature porpora accentuate.
Profumo: fragoline di bosco, fiore rosso appassito con una leggera sfumatura di geranio.
Sapore: caldo, non tannico, molto equilibrato e con un retrogusto davvero notevole sui toni della liquirizia.
Territorio: tutta la Vallagarina da Isera, sia sulla destra che sulla sinistra dell’Adige.

grapes verona custoza

4. Valpolicella ripasso Doc

Il Valpolicella ripasso Doc è l’Amarone vestito casual! Scherzi a parte, si fa con le stesse uve dell’Amarone ma vinificate fresche. Solo a fermentazione ultimata il vino viene fatto riposare per un paio di settimane sulle bucce dell’Amarone per dargli struttura.
Colore: rubino brillante con riflessi viola, con l’invecchiamento tende al granata.
Profumo: frutti di bosco con prevalenza di ribes rosso e fragola, sfumature di tabacco e sottobosco.
Sapore: armonico, leggermente tannico, caldo con retrogusto su note di prugna essiccata.
Territorio: Valpolicella classica, Valle d’Illasi, ovvero la parte nord-orientale della provincia di Verona.

5. Lessini Durello Spumante Doc

Il Duello è uno degli spumanti emergenti in Italia per il suo nerbo e la sua immediata riconoscibilità in forza anche del fatto che viene prodotto con l’uva Durella che è un autoctono esclusivo dei monti veronesi e vicentini al confine col Trentino.
Colore: nel bicchiere sembra una pioggia d’oro anche per il perlate fine e lunghissimo.
Profumo: pesca bianca, poi crosta di pane, iris bianco e sfumature di leggero erbaceo.
Sapore: fresco, croccante, equilibratamente acidulo con un retrogusto incantevole di erbe aromatiche.
Territorio: sulle montagne a cavallo tra Verona e Vicenza.

6. Bardolino Chiaretto Doc

Il Bardolino Chiaretto è veramente uno dei vini più croccanti che si possano degustare. Nasce da Corvina, Rondinella e Molinari vinificate in rosato cioè con breve contatto con le bucce. E’ elegantissimo.
Colore: un rosa brillante che va dal cipria alla cipolla.
Profumo: sa di melagrana, fragola, con sfumature di rosa e accenno di lampone con lieve vena vegetale.
Sapore: asciutto, sapido, leggermente amarognolo, armonico, sottile, talvolta leggermente frizzante.
Territorio: sponde del lago di Garda in provincia di Verona e Brescia.

Fonte: Linea Verde Magazine N.2 – 18 aprile 2019

Vino Veneto

Ti potrebbe interessare anche…

Tour e attività

Bike and Trekking

Tour enogastronomici

Passeggiate a cavallo

Tour in città
A caccia di tartufi
Tour in Vespa
Lezione di cucina
Picnic e glamping
Verona In Tour

Lanai srl Tour Operator n.15 / 2000 albo regionale delle agenzie di viaggio e turismo con licenza 27/04/2000 rilasciata dalla regione Veneto – Polizza Assicurativa R.C. Polizza Unipol Sai n. 172062317 – Fondo di garanzia Nobis Assicurazioni n. 6006000532 / M – P.IVA IT02117470233

© 2017-2021 Verona In Tour